Domenico Asselle

Pasticciere

Il maestro

Domenico Asselle

Un maestro pasticciere con un innato talento e uno smodato entusiasmo per il suo lavoro e per la pasticceria in genere.

Ha iniziato da bambino e non ha mai smesso di sperimentare, innovare e diffondere il suo sapere.

Ha insegnato presso la scuola di Arte Bianca di Torino ed è stato maestro presso la “Escola de Pastisseria del Gremi” di Barcellona, dove ha presentato una tecnica innovativa per la preparazione dei marron glacés.

A Barcellona si è confrontato con i migliori pasticcieri del mondo, che gli hanno riconosciuto il merito di aver realizzato “el mejor turron del mundo”.

La ricerca e l’insegnamento sono le attività che lo hanno impegnato completamente per diversi anni.

Ha sempre sostenuto che “non si nasce maestri, ma si diventa” con dedizione, passione, tanto lavoro e perché no, facendo tesoro dei propri errori.

Per questo i suoi allievi lo definiscono “Maestro, artista, ma soprattutto maestro di vita”.

La sua missione è sempre stata quella di diffondere la conoscenza di ricette e tecniche e di far comprendere, a chi assaggia un prodotto di vera pasticceria, il lavoro e l’arte che ci sono dietro.

Domenico Asselle (1930-2018), 77 anni dedicati con passione alla pasticceria e all’insegnamento!

Curriculum vitae

1941 Gli esordi

Pasticceria Adriano Converso
Bra (Piemonte – Italia)

1942 Stagione estiva

Pasticceria Ottavio Converso
Torre Pellice (Piemonte – Italia)

1947 Primo pasticciere

Pasticceria Teresio Piumatti
Bra (Piemonte – Italia)

1951 Pasticciere

Pasticceria Celoria
Torino (Piemonte – Italia)

1959 Apre il suo primo laboratorio

Pasticceria Domenico Asselle
Bra (Piemonte – Italia)

1990 Professore

Scuola di Arte Bianca di Torino
Sezione di Neive (Piemonte – Langhe- Italia)

1995 Professore aggiunto

Escola de pastisseria del Gremi (EPGB)
Barcellona (Spagna)

Prima di chiedere ai giovani, impariamo a dare ai giovani... Maestri non si nasce, si diventa!

Domenico Asselle

Specialità

Torrone friabile alle nocciole delle Langhe, marron glacés, caramelle genziana e menta di Bra, bignole, Salot

Domenico ha tenuto innumerevoli corsi di pasticceria ed ha contribuito attivamente alla diffusione del sapere artigiano.

E’ protagonista e coautore del libro ‘Il pasticciere e la bicicletta’ di Alfredo Mango, che racconta l’incredibile storia del maestro, diviso tra la passione dell’arte bianca e quella delle due ruote.

Negli anni il suo nome è apparso sulle più autorevoli pubblicazioni italiane del settore gastronomico.
Tra gli altri segnaliamo l’articolo del 2008: ‘Torrone: dove trovare i migliori’ di Mara Nocilla per il  Gambero Rosso.